OmniAuto.it
Il Ducato emigra in America  - Attualità e Mercato

11 marzo 2011
di Gabriele Bolognini
tag: Attualità e Mercato, Fiat Professional

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Il Ducato emigra in America

Nel 2013 il Ducato verrà commercializzato in USA con il marchio Ram

Da blog e quotidiani di tutto il mondo diventano sempre più insistenti le voci (né smentite né confermate da Torino) circa l’arrivo, sul mercato nord americano, del fortunato furgone della Fiat (prodotto negli stabilimenti Sevel, in provincia di Chieti) a partire dal 2013.

ALCUNE IPOTESI SUL NOME
Per il momento non si sa se verrà mantenuta la denominazione Ducato oppure quella di Tradesman riprendendo, così, una vecchia denominazione che identificava uno storico furgone Dodge (Gruppo Chrysler). Molto probabilie, però che il Ducato venga distribuito con il marchio Ram, di recente diventato un brand del Gruppo Chrysler, specializzato in veicoli commerciali.

AL POSTO DELLO SPRINTER
Il Ducato in definitiva dovrebbe sostituire lo Sprinter uscito di scena dopo il divorzio tra Chrysler e Daimler. Rimane il fatto che, la parte del leone, nel segmento dei veicoli commerciali, nel mercato USA la fanno i pick-up, pertanto l’esportazione di furgoni Fiat sarà limitata ad alcune migliaia di pezzi l’anno.

CAUTELA DA CHRYSLER
Lo stesso Fred Diaz, CEO di Ram, recentemente, in occasione del National Truck Equipment Association Show (NTEA) di Indianapolis ha dichiarato che prima di lanciarsi sulla produzioni di furgoni, gradirebbe sondare la risposta del mercato statunitense. Sempre Diaz ha annunciato anche che Ram-Chrysler, oltre al Ducato, importerà negli USA anche il Nuovo Doblò.

La foto di copertina è un rendering dello specialista Mark Takahashi che ipotizza il look (base Dodge) del futuro furgone italo/americano.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Fiat Professional