OmniAuto.it
Altri test
Vedi tutti
facebook Invia ad un amico

Duster, divertente e... low cost

Testato il suv della Dacia, ora immatricolabile anche come autocarro

Duster, divertente e... low cost - Galleria Test
Recensione
Quando ci si avvicina ad un prodotto low-cost istintivamente si arriccia il naso e, come nel caso del Duster, se il prodotto si presenta bene e con un bel design ci si domanda: dov’è la fregatura?. A nostro giudizio, dopo averlo provato in lungo e in largo sui percorsi più disparati, possiamo affermare che il Duster è un gran veicolo tuttofare con rapporto qualità/prezzo decisamente a sfavore di quest’ultimo.

design & interni
Design & Interni

La linea del Duster è particolarmente indovinata. Le misure esterne compatte lo rendono adatto sia all’uso urbano che all’off-road. Il frontale esprime potenza e affidabilità senza ostentazioni. La silhouette laterale è caratterizzata da un “muso” alto da fuoristradista che si raccorda armoniosamente con il parabrezza piuttosto inclinato: la zona centrale presenta un giusta proporzione tra le altezze di fiancata e vetratura laterale e, nonostante la doppia porta, la “coda tronca” sottolinea la sportività di questo veicolo. Il modello da noi provato è un full optional (Laureate) fornito di selleria in pelle e plancia, dal design moderno, semplice e funzionale, con inserti in charcoal che ben si armonizza con il colore nero della carrozzeria. Numerosi gadget quali impianto radio-lettore cd-mp3 gestibile dal volante, vetri elettrici (ant. e post.), climatizzatore manuale e sedile di guida regolabile anche in altezza.

  • Duster, divertente e... low cost - design-interni - 1
  • Duster, divertente e... low cost - design-interni - 2
  • Duster, divertente e... low cost - design-interni - 3
  • Duster, divertente e... low cost - design-interni - 4
  • Duster, divertente e... low cost - design-interni - 5
  • Duster, divertente e... low cost - design-interni - 6
  • Duster, divertente e... low cost - design-interni - 7
  • Duster, divertente e... low cost - design-interni - 8

Zona carico
Zona carico

Il Dacia Duster può ospitare comodamente 5 persone con una volumetria di carico utile nel bagagliaio di 475 litri che, a panchina posteriore abbassata arriva fino a 1.636 litri. Sotto il piano di carico, sempre all’interno dal bagagliaio è alloggiata (a richiesta) la ruota di scorta di dimensioni normali. Non si può dire sia un veicolo commerciale puro ma, visti costi e prestazioni al'occorrenza può assolvere degnamente queste funzioni soprattuto in ambito fuoristradistico.

  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 1
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 2
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 3
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 4
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 5
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 6
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 7
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 8
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 9
  • Duster, divertente e... low cost - zona-carico - 10

Alla guida
Alla guida

Dimensioni compatte, buon angolo di sterzo nonostante la trazionie integrale e un cambio ben rapportato rendono la guida del Duster estremamente sfiziosa e, a volte, anche divertente qundo si vuole scherzare un po' di più con le 4 ruote motrici. Uno dei punti di forza del Duster è proprio la rapportatura del cambio che riesce ottimamente a sopperire la mancanza delle ridotte anche nella guida off-road. La prima marcia cortissima, si può considerare quasi un “primino”. La sesta marcia è decisamente più fruibile in ambito autostradale. Tra le stradine del centro storico di Roma, le dimensioni compatte del Duster, consentono manovre alla stregua di un’utilitaria media. I consumi sono piuttosto parchi e non discostano da quanto dichiarato dalla Casa, circa 5/6 litri nel ciclo misto ogni 100 km. Comodissimo risulta l’inserimento elettronico della trazione integrale tramite un selettore posto alla base della consolle centrale che offre tre opzioni: 2WD, ovvero 4x2 fisso; AUTO cioè con trazione integrale con coppia distribuita elettronicamente tramite giunto elttromagnetico Nissan; LOCK con trazione fissa 4x4 con coppia distribuita al 50% sui due assali.

  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 1
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 2
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 3
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 4
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 5
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 6
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 7
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 8
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 9
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 10
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 11
  • Duster, divertente e... low cost - alla-guida - 12

Tecnica & Sicurezza
Tecnica & Sicurezza

Il Duster testato è equipaggiato con un motore Renault Diesel dCi, sovralimentato da 1.461 cc, Euro5, con filtro antiparticolato che eroga 110 CV a 4.000 giri/min. e una coppia di 240 Nm a 1.750 giri/min., abbinato a un cambio manuale a 6 rapporti A livello di tenuta di strada, le ampie carreggiate e le sospensioni, tipo Mac-Pherson con braccio inferiore rettangolare e barra antirollio all’avantreno e multibracci tipo Mac-Pherson al retrotreno, supportate dai sistemi di controllo di stabilità ESP, controllo di sottosterzo CSV e antipattinamento ASR, offrono un grande livello di comfort e sicurezza sia su strada sia fuoristrada. L’efficace frenata, è affidata a un impianto, composto da dischi ventilati alle ruote anteriorie tamburi da 9” alle ruote posteriori, assistito da un sistema ABS Bosch 8.1, dotato di ripartitore elettronico di frenata EBV e assistenza alla frenata d’emergenza AFE

  • Duster, divertente e... low cost - tecnica-sicurezza - 1
  • Duster, divertente e... low cost - tecnica-sicurezza - 2
  • Duster, divertente e... low cost - tecnica-sicurezza - 3
  • Duster, divertente e... low cost - tecnica-sicurezza - 4
  • Duster, divertente e... low cost - tecnica-sicurezza - 5

3 Commenti

  • 1
    Un barcone per poveri

    il barcone ideale per chi ha le tasche vuote

    Postato da: Roger21 aprile 2011 alle 15:11
  • 2
    Bella esteticamente

    chissà se le finiture sono al livello estetico esteriore

    Postato da: Cosetti21 aprile 2011 alle 16:50
  • 3
    premetto sn un gran fan dei Nobraino, prtmbailbenoe sn di parte..hai ragione qnd dici che il parallelismo cn De andre8 forse e8 un pf2 troppo, perf2

    premetto sn un gran fan dei Nobraino, prtmbailbenoe sn di parte..hai ragione qnd dici che il parallelismo cn De andre8 forse e8 un pf2 troppo, perf2 a mio avviso hai travisato un pf2 i contenuti della recensione..pif9 che di di un confronto penso che ci si riferisca alla natura dei personaggi protagonisti che potrebbero appartenere benissimo alla medesima galleria.. ubriachi, suicidi (per amore e non..), puttane, emarginati, bruti..ecc..insomma tutti personaggi un pf2 naif , un pf2 bohemien..che abitano da sempre nel cantautorato italiano di una certa tipologia..(nb:Conte, Degragori, Fossati..ecc)..che hanno fatto e fanno ancora scuola..

    Postato da: Elizabeth19 settembre 2012 alle 06:12

Commenti
Nome
E-mail (*)
Titolo Commento
Sito web
Commenti