OmniAuto.it
Il ritorno di un mito - Galleria Novità
Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 1 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 2 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 3 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 4 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 5 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 6 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 7 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 8 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 9 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 10 Il ritorno di un mito - Galleria Novità- Thumb 11

7 marzo 2011
di Gabriele Bolognini
tag: Novità, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Il ritorno di un mito

Anteprima mondiale del nuovo Volkswagen Bulli

La Volkswagen ha colto l’occasione di esporre al Salone Internazionale di Ginevra, giunto alla sua 81ma edizione, il prototipo dalle linee avveniristiche del nuovo Bulli a trazione elettrica al 100%.
Il veicolo è il traguardo di un lungo percorso iniziato nel 2001 quando l’idea di realizzare un nuovo Bulli portò alla nascita di un primo prototipo chiamato Microbus. Ancora però non si è giunti alla chiusura definitiva del progetto per la fase di industrializzazione, nonostante siano chiaramente delineate le linee guida, forti del sostegno delle attuali tecnologie ecocompatibili.

I NUMERI DEL NUOVO BULLI
La nuova versione del Bulli, con un passo di 2,62 m, è lunga 3,99 m, larga 1,75 m e alta 1,70 m. Notevole è la larghezza della carreggiata in rapporto alla larghezza del veicolo (1,50 m, sia anteriore che posteriore).
La trazione è anteriore con il propulsore elettrico montato a sbalzo davanti all’asse anteriore. Si tratta di un sistema integrato compatto, composto da motore elettrico, inverter a modulazione di impulsi ad alta potenza e convertitore DC/DC 12 V per l’alimentazione della rete di bordo.
Il motore elettrico eroga 85 kW di potenza e 270 Nm di coppia massima (disponibili fin dall’avviamento, caratteristica comune a tutti i propulsori elettrici). Il motore, silenziosissimo, è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 40 kWh, del peso di 1.450 kg, alloggiata sotto il pianale.

PRESTAZIONI DA BODYBUILDER
Le prestazioni del nuovo Bulli sono tutte da record a cominciare dall’autonomia di ben 300 km; il tempo di ricarica è velocissimo, meno di un’ora presso una normale colonnina di ricarica per veicoli elettrici; per passare da 0 a 100 km/h il Bulli elettrico impiega 11,5 secondi raggiungendo la velocità massima di 140 km/h (limitata elettronicamente!).
Con questi numeri il nuovo van compatto della Volkswagen si afferma come un veicolo da lavoro (e non) ideale sia sulle brevi che sulle medio/lunghe percorrenze.

GENEROSO VANO DI CARICO
L’accesso alla zona carico avviene tramite il portellone posteriore che si apre sull’intera larghezza del veicolo. Il vano di carico, con i sedili passeggeri montati ha una capacità di 370 litri. Il sedile del passeggero e quello centrale (2/3) del divano anteriore sono completamente abbattibili al pari dell’intero divano posteriore che ospita tre passeggeri. In questo modo la capacità di carico aumenta fino a 1.600 litri. Sul nuovo Bulli, inoltre, i sedili possono essere trasformati con pochi gesti in un’ampia superficie su cui sdraiarsi. Ecco quindi che il van da lavoro si trasforma in camper compatto, compagno ideale per le gite fuoriporta.

COMANDI SEMPLICI ED ERGONOMICI
Al centro della plancia spicca il cuore del sistema di infotainment, rappresentato da un iPad estraibile che funge da touchscreen multifunzione. Parallelamente alle applicazioni iPad internet-based e alla >“mediateca”, è possibile utilizzare funzioni come il dispositivo vivavoce Bluetooth e il sistema di navigazione. Gli elementi di comando del climatizzatore, nonché l’interruttore per il lampeggio di emergenza posto in posizione centrale, sono integrati direttamente nel supporto iPad.
Tutti i comandi presenti sulla plancia sono disposti in modo pratico ed ergonomico. Trasversalmente, sull’intera larghezza, si sviluppa una serie di bocchette di ventilazione. Davanti al guidatore si trovano tachimetro e display multifunzione a colori, entrambi di forma semicircolare e in grado di dialogare con l’iPad. Tramite i tasti multifunzione sul volante si gestiscono sistema di navigazione, telefono, computer di bordo e “mediateca”. Inoltre, il sistema audio del leggendario produttore americano di chitarre e amplificatori Fender regala una riproduzione musicale ad alta fedeltà.
Sul Bulli elettrico mancano, ovviamente, il contagiri e una leva del cambio convenzionale sostituita, quest’ultima, da una manopola sul lato destro della
plancia che consente di attivare la marcia avanti e indietro. Tramite un pulsante, integrato nella manopola, è possibile avviare e arrestare il motore. Sul lato sinistro della plancia, invece, è presente un interruttore rotante che consente di gestire l’impianto d’illuminazione.

Oltre alla propulsione elettrica la Volkswagen prevede per il nuovo Bulli anche motorizzazioni benzina e Diesel a iniezione diretta, a elevata efficienza.
I nuovi motori 1.0 e 1.4 sono straordinariamente parchi nei consumi e potenti grazie all’efficace strategia di downsizing.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino