OmniAuto.it
Test a celle a combustibile per Scania - Novità

30 settembre 2016
di E.M.
tag: Novità, Scania

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Test a celle a combustibile per Scania

Il Costruttore svedese partecipa ad un progetto con la norvegese Asko con alcuni veicoli: 500 km di autonomia dichiarata

Autonomia 500 chilometri. È il raggio d'azione dichiarato da Scania per gli autocarri ad idrogeno che verranno sperimentati nell'ambito di una collaborazione con Asko, il principale grossista di beni di largo consumo norvegese. Il Costruttore svedese della holding Volkswagen Trucks & Bus ha precisato che si tratta di veicoli in cui l’energia chimica dell’idrogeno viene convertita in energia elettrica, utilizzando celle a combustibile a bordo del veicolo.


PRODUZIONE LOCALE DI IDROGENO
Il progetto a basse emissioni e a alto valore aggiunto beneficia anche del sostegno finanziario del governo norvegese e include la produzione locale di idrogeno, grazie a pannelli fotovoltaici. Con la propria flotta di 600 autocarri, Asko è una delle principali aziende di trasporto del Paese. Ha come obiettivo quello di operare a impatto climatico zero, con una distribuzione che avvenga attraverso veicoli alimentati con carburanti prodotti da fonti rinnovabili e, nel lungo periodo, completamente elettrici.


MOTORE ELETTRICO AL POSTO DI QUELLO TERMICO
Il progetto pilota prevede che il motore a combustione dei veicoli Scania venga sostituito con uno elettrico, la cui energia venga prodotta dalle celle a combustibile collocate sull'autocarro. Il costruttore di Södertälje fornirà tre (forse quattro) autocarri per l'esperimento: motore e celle a parte, il resto della catena cinematica ha gli stessi componenti dei veicoli ibridi che Scania già commercializza.


UN IMPIANTO PER LA PRODUZIONE DI IDROGENO
L'operazione prevede anche la costruzione di uno specifico impianto per la produzione locale di idrogeno, malgrado la Norvegia sia il maggior produttore di petrolio dell'Europa Occidentale. Asko valuterà sulla base dei risultati se continuare ad investire su questa tecnologia. "Si tratta di un progetto estremamente interessante e rappresenta un’opportunità unica di testare la tecnologia delle celle a combustibile per la produzione di energia elettrica in un ambiente operativo piuttosto complicato", ha sintetizzato Nils-Gunnar Vågstedt, responsabile per lo sviluppo di veicoli ibridi ed elettrificati di Scania.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Scania