OmniAuto.it
 Mercedes-Benz, via libera ai gasoli alternativi - Eco e ambiente

8 agosto 2016
di E.M.
tag: Eco e ambiente, Mercedes-Benz

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Mercedes-Benz, via libera ai gasoli alternativi

Il Costruttore tedesco ha autorizzato l'impiego dei combustibili inseriti nella norma EN15940 sui nuovi motori

Daimler ha dato il via libera all'impiego di carburanti alternativi su due dei motori di nuova generazione destinati ai veicoli industrali. Nel dettaglio, si tratta delle unità OM 470 da 10,7 litri e dell'OM 471 da 12,8 litri. La divisione Trucks di Mercedes-Benz ha fatto sapere che i propulsori non necessitano di modifiche.


GASOLI PARAFFINICI MENO INQUINANTI
La luce verde all'utilizzo di combustibili alternativi al Diesel tradizionale arriva dopo l'approvazione della norma europea EN15940 sulla quale c'è stata la convergenza di autorità politiche, produttori di combustibili e costruttori di veicoli. Si tratta dei cosdietti gasoli paraffinici, cioè prodotti sinteticamente da materie prime come il gas naturale (GTL), le biomasse (BTL) o il carbone (CTL) o altri sistemi. Hanno una migliore combustione rispetto al Diesel fossile e contribuiscono alla riduzione di emissioni nocive. Il dispositivo comunitario prevede che i gasoli paraffinici possano contenere fino a un massimo del 7% di esteri metilici di acidi grassi (FAME) destinato ai motori Diesel.


INTERVALLI DI MANUTENZIONE INVARIATI
La divisione Trucks del Costruttore di Stoccarda ha confermato che con l'impiego dei gasoli alternativi gli intervalli di sostituzione dell'olio motore e sui filtri antiparticolato restano invariati. Mercedes-Benz ha anche fatto sapere che anche garanzia e prestazioni sono gli stessi. Anche le unità Euro 6 OM 470 e OM 471 della precendete generazione, così come le unità medie OM 936 e OM 934 da febbraio possono venire alimentati con i combustibili previsti dalla norma EN 15940, incluso il cosiddetto HVO, olio vegetale idrogenato.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino