OmniAuto.it
Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test
Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 1 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 2 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 3 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 4 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 5 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 6 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 7 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 8 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 9 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 10 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 11 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 12 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 13 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 14 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 15 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 16 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 17 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 18 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 19 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 20 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 21 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 22 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 23 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 24 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 25 Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 26

2 maggio 2016
di Mattia Eccheli
tag: Test, Mercedes-Benz

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Mercedes Sprinter 311 CDI 7G-Tronic Plus, prime impressioni

Qualche chilometro a bordo del top seller della divisione MB Vans con uno dei due di piccoli motori ora potenziati: quello da 114 cavalli

Mai uguale a se stesso, se non nel successo al... "botteghino". La divisione Vans di Mercedes-Benz aggiorna continuamente il suo top seller Sprinter che verrà fabbricato anche negli Stati Uniti. Tempo un paio di mesi e debuttano ufficialmente anche i motori Euro 6 "piccoli", ma potenziati che rappresentano i nuovi entry level alla gamma. Si tratta dei quattro cilindri da 2,15 litri da 84 e 105 kW che subentrano a quelli da 70 e 95. Tradotto in cavalli significano 114 e 143, vale a dire 19 e 14 in più rispetto a prima (95 e 129). La Casa di Stoccarda ha optato per una nuova denominazione: sparisce la BlueTEC e arriva la CDI.

COM'È
Esteticamente, lo Sprinter potenziato (abbiamo provato la versione furgone 311 CDI da 114 CV) non si distingue dagli altri, se non per la sigla sul portellone posteriore e per i dati sulla carta di circolazione. La posizione di guida è buona, la seduta confortevole quanto basta per chi guida professionalmente, la visibilità ottima e la strumentazione di bordo funzionale. All'anteriore ci sono un divano che offre altri due posti e diversi vani portaoggetti: insomma, c'è tutto quello che serve, ma non di più. Come è anche giusto che sia. Il freno a mano, però, rappresenta per l'autista una sorta di "caccia al tesoro", soprattutto per chi abbassa il bracciolo quando è al volante: è "nascosto" tra il sedile singolo e quello doppio e molto in basso rispetto al posto di guida. Il furgone provato nei pressi di Stoccarda disponeva anche di funzioni come l'allarme sull'angolo cieco (una spia si accende sullo specchietto retrovisore esterno) e l'avviso acustico di superamento di carreggiata. La larghezza del vano di carico è di 1,78 metri, l'unico parametro identico sulle versioni standard, altrimenti disponibili con passi e altezze differenti.

COME VA
Anche in Italia, la domanda per la trasmissione automatica sta crescendo. Soprattutto perché l'aumentata efficienza dei nuovi motori consente impieghi anche molto metropolitani, ragione per la quale ho optato per questa soluzione, che alleggerisce l'impegno di chi sta al volante. Si tratta della trasmissione con convertitore di coppia 7G-TRONIC PLUS. Il test non è lunghissimo, anzi, ma è molto variegato: c'è un tratto autostradale, c'è un tratto urbano e, soprattutto, c'è un tratto collinare con alcune pendenze anche importanti e ci sono molto curve. In ogni situazione, lo Sprinter da 114 CV se la cava egregiamente. Sufficientemente silenzioso, ha un motore con una buona progressione che non teme i tratti più impegnativi. Il cambio è regolare e fluido e non strappa (si può anche optare per gli innesti manuali). Pur non viaggiando a pieno carico, si può dire che quando c'è da arrampicarsi, i cavalli in più si sentono. Del resto la coppia è passata a 300 Nm (+20%) e si avverte quando serve lo spunto, per i sorpassi o per qualche tornante impegnativo. Per il modello da 143 CV la coppia è arrivata a 330. L'intera gamma europea di motori Sprinter anticipa di qualche mese l'entrata in vigore della normativa Euro 6. Tutte le unità sono abbinate alla tecnologia SCR con iniezione di AdBlue (18 litri di serbatoio). Restano naturalmente in gamma anche le versioni da 163 e 190 CV.

CURIOSITÀ
Sprinter non è solo globale, ma anche "modulabile". Nello stabilimento principale, quello di Düsseldorf, viene prodotto in mille varianti base alternando 14mila componenti. È un modello che piace agli allestitori: il Europa tra il 70 e l'80% degli Sprinter destinati agli impieghi pesanti viene convertito. D'ora in poi sarà anche più facile personalizzarlo perché il portale internazionale di riferimento sarà disponibile in 13 lingue, mandarino incluso. Sprinter ha contribuito al successo della divisione Vans di Mercedes-Benz, che ha archiviato il miglior trimestre della propria storia (gennaio-marzo 2016): con 76mila unità è stata contabilizzata una crescita del 20%.

QUANTO COSTA
Questo è un "dettaglio" che Mercedes-Benz non ha per il momento voluto diffondere. Ma per l'aggiornamento del listino non ci sarà da attendere molto perché le due nuove motorizzazioni saranno disponibili già a partire dalla seconda metà dell'anno. La Stella promette “massima economia dei consumi e prestazioni senza compromessi” anche grazie al fatto che l'intera catena cinematica viene prodotta dallo stesso fornitore a garanzia di un'affidabilità superiore.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino