OmniAuto.it
Veicoli commerciali, mercato sempre a gonfie vele - Novità

23 marzo 2016
di E.M.
tag: Novità

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Veicoli commerciali, mercato sempre a gonfie vele

Quattordicesimo mese di crescita consecutivo per le vendite dei veicoli da lavoro nell'Unione Europea

Il mercato europeo dei veicoli da lavoro (commerciali leggeri, medi, pesanti e bus) continua a crescere. Secondo i dati ACEA con febbraio sono 14 i mesi consecutivi di progressione. In febbraio sono stati immatricolati in Europa 160.062 mezzi, il 17,8% in più rispetto allo stesso periodo del 2015. L'Italia (+30,4%, 14.430 unità) è fra i mercati cresciuti di più in assoluto e di gran lunga quello con l'andamento migliore fra quelli numericamente più significativi. Cipro ha contabilizzato volumi in aumento del 64,1%, ma con 152 veicoli consegnati. Positive anche Spagna (+17,6%), Germania (+16,2%), Francia (+13,9%) e Regno Unito (+3,7%).

MERCATO ITALIANO A +27%
Nel bimestre le registrazioni sono lievitate del 14,5% (320.833) e l'Italia (+27,1%) si è ripresa la posizione di quarto mercato Europeo con 27.883 esemplari immatricolati, un centinaio in più rispetto alla Spagna (+19,1%). Nei primi due mesi, le vendite sono quasi raddoppiate in Romania (+80%): 3.437. In progressione anche Germania (+13,9%), Francia (+12.8%) e Regno Unito (+0,6%). La Francia è tornata ad essere il primo mercato (oltre 69.000 veicoli) e la Germania (quasi 47.000) ha sorpassato il Regno Unito (41.200).

VOLUMI LCV POSITIVI DA 30 MESI
Lo scorso mese sono stati venduti nel Vecchio Continente 131.799 veicoli commerciali leggeri con un aumento del 16,9% rispetto al 2015: il mercato è positivo consecutivamente da esattamente da due anni e mezzo. Cipro e Slovenia si sono contesi il primato di crescita, rispettivamente con +66% e +65%. L'Italia ha chiuso febbraio a +28,7% (12.600), la Spagna a +16,8% (12.720), la Germania a +15,9% (18.329), la Francia a +13% (33.096) ed il Regno Unito a +0.4% (13.891).

BIMESTRE NEGATIVO PER IL REGNO UNITO
Gennaio e febbraio hanno confermato la Francia (61.058, +12,6%) come il primo mercato degli LCV seguito dalla Germania (35.298, +13.9%) che grazie ai volumi dello scorso mese ha scavalcato il Regno Unito, dove le immatricolazioni hanno subito una contrazione del 2,5% (34.993). La riscossa italiana legata alle forme di detrazione previste dal legislatore si traduce in un aumento delle registrazioni del 28,7% (24.400), quasi 5.500 unità in più rispetto allo stesso periodo del 2015. La Spagna, che pure è cresciuta del 16,9% si è fermata a 23.276.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino