OmniAuto.it
Cella Energy - Galleria Eco e ambiente
Cella Energy - Galleria Eco e ambiente- Thumb 1 Cella Energy - Galleria Eco e ambiente- Thumb 2 Cella Energy - Galleria Eco e ambiente- Thumb 3

7 febbraio 2011
di Gabriele Bolognini
tag: Eco e ambiente

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (4)

Cella Energy

Un carburante alternativo rivoluzionario

L’azienda inglese Cella Energy, in collaborazione con un equipe di scienziati delle Università di Oxford e Londra, ha sviluppato un prodotto che potrebbe far precipitare il costo del carburante a 50 centesimi al litro, come? Ci sono voluti più di quattro anni di lavoro “top secret” per sviluppare questa formula rivoluzionaria nei laboratori Rutherford Appleton vicino Oxford.
“Abbiamo sviluppato un carburante, composto da micro-sfere a base di idrogeno, utilizzando una tecnica di nanostrutturazione chiamata elettrospray coassiale, che possono sostituire gli attuali combustibili a base di petrolio (benzina e Diesel) - ha spiegato Stephen Voller CEO di Cella Energy - le micro-sfere possono essere tranquillamente utilizzate per l’alimentazione dei motori senza apportare modifiche di alcun tipo. Il contenuto delle micro-sfere, in fase di utilizzo, non produce emissioni di carbonio, al pari dei motori elettrici”
Il Professor Stephen Bennington, a capo del progetto della Cella Energy, ha aggiunto: “La nostra tecnologia si basa su materiali chiamati idruri complessi che contengono idrogeno che, una volta intrappolato nelle micro-sfere, usando il nostro sistema unico e brevettato, è molto più sicuro da stoccare e maneggiare della benzina normale”
In parole povere, il prodotto finito si presenta come un sottile film composto da micro-sfere caricate a idrogeno. Ciò consentirà di stoccare il carburante sintetico a temperatura ambiente e di utilizzarlo nei motori dei veicoli senza dover apportare modifiche, evitando così lo stoccaggio ad alte pressioni o a bassissime temperature, caratteristiche che fino ad oggi rendevano l’idrogeno un combustibile estremamente costoso e rischioso.
Se l’innovativo carburante della Cella Energy dovesse entrare in produzione risolverebbe non pochi problemi a cominciare da quello ambientale per finire con quello economico. Inoltre, i proprietari di veicoli meno recenti, che non soddisfano le norme Euro 5, di punto in bianco potrebbero circolare nei giorni di blocco del traffico e/o nelle Z.T.L. dei centri storici senza l’obbligo di acquistare un nuovo mezzo. Staremo a vedere!



Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino