OmniAuto.it
Daimler, bilancio record - Attualità e Mercato

5 febbraio 2016
di E.M.
tag: Attualità e Mercato, Daimler

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Daimler, bilancio record

Mercedes-Benz Vans ha aumentato le vendite del 9%, il fatturato del 15% e l'EBIT addirittura del 46%

Benedetti veicoli commerciali. Nello storco bilancio che Daimler ha presentato ai media e agli analisti, l'EBIT (l'utile prima degli oneri finanziari) della divisione Mercedes-Benz Vans, quella che si occupa degli LCV, è salito del 46% tra il 2014 e il 2015 passando da 638 a 932 milioni di euro in valori assoluti e dal 6,4 all'8,1% grazie soprattutto ai margini in Europa e nell'area NAFTA (Stati Uniti, Messico e Canada). Nemmeno la redditizia Mercedes-Benz Cars è riuscita a fare meglio in termini percentuali (+40%).

321.000 VEICOLI COMMERCIALI CONSEGNATI
Lo scorso anno, sono stati consegnati 321mila veicoli commerciali leggeri con la Stella (erano stati 295mila nel 2014) con un giro d'affari di 11,5 miliardi euro, il 15% in più rispetto ai 10 dell'esercizio precedente. Rispetto ai volumi di Daimler, il fatturato degli LCV rappresenta meno dell'8% del totale (11,5 miliardi su 149,5). Dieter Zetsche, numero uno di Daimler, ha attribuito il buon andamento soprattutto all'incremento della domanda per Classe V (+20% e per Vito (+23%). Sprinter è stato commercializzato in 194mila unità con una crescita del 4%, un nuovo record.

OTTIMISMO ANCHE PER IL 2016
Nell'ambito della strategia "Mercedes-Benz Vans goes global", per il 2016, Daimler stima un "significativo aumento delle vendite". La previsione riguarda l'Europa Occidentale, ma anche l'America, sia quella del nord sia quella de sud anche grazie al lancio di Vito che dovrebbe contribuire all'incremento della domanda. In Cina, la divisione punta sull'introduzione della versione commerciale di Classe V e di Vito per aumentare i volumi.

ANNI DIFFICILI PER I TRUCK
La divisione "Trucks", che invece vale un quarto delle entrate lorde del gruppo (37,6 miliardi), ha aumentato le vendite dell'1% superando il mezzo milione di unità (496mila nel 2014) ed è riuscita, nonostante le grandi difficoltà di alcuni importanti mercati, come Indonesia e Brasile, a portare l'EBIT a 2,742 miliardi (+32%). Le previsioni per il 2016 sono molto diverse a seconda dei mercati, perché la situazione in Brasile dovrebbe perfino peggiorare (le stime sono per un altro 10% in meno) e anche in Nord America, in particolare per i veicoli di classe intermedia, la domanda potrebbe subire una contrazione in doppia cifra. In Europa, nonostante le incertezze, il mercato è destinato a crescere ancora.

BONUS DI 5.650 EURO PER I DIPENDENTI
Il bilancio da primato di Daimler (2,9 milioni di veicoli venduti, include le auto, con un fatturato totale cresciuto del 15%) premia non solo gli azionisti, ai quali è stata garantita una cedola di 3,25 euro per azione, vale a a dire 80 centesimi in più rispetto a quella staccata lo scorso anno (3,477 miliardi di euro complessivamente), ma anche i dipendenti. In Germania, i 125mila lavoratori che ne hanno diritto in base agli accordi (che escludono i dirigenti, premiati con altri sistemi), nella busta paga di aprile riceveranno 5.650 euro lordi di bonus, cioè 1.300 euro in più rispetto allo scorso anno.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Daimler