OmniAuto.it
Volkswagen comincia il richiamo con Amarok - Attualità e Mercato

27 gennaio 2016
di E.M.
tag: Attualità e Mercato, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Volkswagen comincia il richiamo con Amarok

La campagna scatta in questi giorni in Germania: il pick-up è il primo veicolo che torna nelle officine dopo lo scandalo emissioni

Il colossale richiamo del gruppo Volkswagen legato alle emissioni contraffatte (11 milioni di veicoli a livello planetario) comincia in questi giorni in Germania con il pick-up Amarok. Si tratta di uno dei veicoli commerciali coinvolti: circa 1,8 milioni in tutto il mondo, poco più di 17mila dei quali in Italia.

CADDY, TRANSPORTER E CRAFTER DA "AGGIORNARE"
Per il colosso di Wolfsburg è praticamente una "prova generale", perché in Germania la campagna riguarda 2,4 milioni di veicoli, inclusi gli altri LCV Caddy, Transporter e Crafter. Le soluzioni tecniche proposte dal gruppo sono state concordare con l'Autorità Federale per i Trasporti (KBA) che tuttavia non ha ancora dato il via libera ufficiale, anche se potrebbe arrivare a brevissimo.

SOFTWARE VIETATO SUL TDI DA 2.0 LITRI
Per "colpa" degli Amarok che montano il software che manipola i dati sulle emissioni, Volkswagen è già stata multata in Brasile (17mila unità vendute) con 50 milioni di reais dall'Instituto Brasileiro do Meio Ambiente e dos Recursos Naturais Renováveis, IBAMA, che ha precisato come la sanzione fosse la più alta prevista dalla norma. I pick-up oggetto del richiamo tedesco sono quelli che montano l'unità TDI 2.0.

MINISTRO GIUSTIZIA SOLLECITA COMPENSAZIONI
In Germania, Volkswagen conta 2.173 officine convenzionate, incluse quelle che fanno riferimento ai concessionari: significa per "smaltire" tutti i veicoli ciascuna dovrà accogliere in media più di mille unità al giorno, oltre all'attività ordinaria. Gli esperti calcolano, adempimenti burocratici inclusi, almeno 90 minuti per ogni mezzo, mentre il gruppo stima mezz'ora per gli interventi tecnici. Il ministro federale della Giustizia, Heiko Maas, ha fatto sapere di valutare misure per consentire ai consumatori di far valere i propri diritti anche in Germania sollecitando una parità di trattamento per gli automobilisti europei. Negli USA, il colosso tedesco sta offrendo un bonus di 900 dollari ai propri clienti a titolo di "indennizzo".

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino