OmniAuto.it
Divieto invernale, retromarcia dell'Austria - Attualità e Mercato

27 gennaio 2016
di E.M.
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Divieto invernale, retromarcia dell'Austria

Riaperta definitivamente al traffico pesante l'uscita Kufstein-Süd “off limits” durante la stagione fredda

L'Austria rinnega se stessa e sospende la chiusura al transito di veicoli pesanti all'uscita autostradale di Kufstein-Süd, sul versante austriaco del confine con la Germania. Il blocco al traffico industriale era stato introdotto a fine 2013 dalle 7 alle 12 di ogni sabato invernale. Le proteste contro il provvedimento erano state massicce, ma il Ministero aveva tirato dritto.

LE PROTESTE AVEVANO RIDOTTO LA RESTRIZIONE
Adesso, due anni dopo, la restrizione è stata sospesa. La chiusura era scattata perché la tratta doveva rimanere libera per consentire il traffico veicolare turistico malgrado il pagamento della cosiddetta vignetta. In seguito alle proteste, l'Austria aveva già compiuto una parziale retromarcia riducendo il divieto a soli sabati del mese di febbraio.

"UNA SCHIOCCHEZZA FIN DALL'INIZIO"
L'ultima decisione, accolta con sollievo dagli operatori, è stata la definitiva eliminazione del divieto, giudicato anche da uno dei responsabili della Camera di Commercio di Kufstein, Martin Hirner (intervistato dal giornale locale Tiroler Tageszeitung), una "sciocchezza fin dall'inizio", anche perché bloccava di fatto anche l'accesso all'area commerciale.

DANNO PER L'ECONOMIA
In pratica, per sostenere il potenziale transito dei turisti, l'Austria aveva chiuso una uscita strategica, costringendo gli autisti dei veicoli industriali a lunghe deviazioni per raggiungere le rispettive destinazioni, aumentando il numero dei chilometri percorsi e le emissioni. Ma alla fine sono comunque stati rilevati minori carichi di traffico e così il divieto è stato eliminato. Definitivamente, pare.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino