OmniAuto.it
Volkswagen Veicoli Commerciali scivola del 3,5% - Attualità e Mercato

25 gennaio 2016
di E.M.
tag: Attualità e Mercato, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Volkswagen Veicoli Commerciali scivola del 3,5%

Nel 2015 le consegne di LCV sono state 430.800. Transporter “superstar” nonostante l'avvicendamento fra T5 e T6

Volkswagen Nutzfahrzeuge aveva cominciato bene il 2015, ma complice il run out di due modelli e il "problema" delle emissioni lo ha chiuso con una flessione del 3,5%, a quota 430.800 unità (446.600 nel corso del 2014). Un dato più che accettabile considerata la congiuntura e lo scandalo che si è abbattuto sul colosso tedesco.

QUASI 169MILA SERIE "T"
Nelle sue differenti declinazioni (Multivan, Caravelle e California), quelli della serie "T", cioè il transporter (del quale al CES di Las Vegas è stata esibita anche una versione elettrica), si sono confermati i modelli più gettonati con 168.700 esemplari commercializzati a livello globale. La crescita è stata dell'1,4% nonostante la fine dell'era T5 e l'avvento del T6 nel corso dell'estate.

CRAFTER GUADAGNA, AMAROK E CADDY PERDONO
Anche Volkswagen Crafter ha archiviato il 2015 con un saldo positivo: +2,5% a quota 50.400, vale a dire 1.200 unità in più rispetto all'esercizio precedente. Le vendite di Amarok hanno subito una contrazione del 2,1% (76.500 contro 78.100) soprattutto per effetto dell'andamento del mercato del Sud America (Brasile in particolare), mentre per Caddy, l'altro modello "avvicendatosi" durante il 2015, l'anno si è chiuso con una riduzione di 16mila consegne (132.900 anziché 148.900), pari al -10,8%.

SODDISFAZIONI IN TURCHIA E ARGENTINA
Tra i mercati che hanno riservato soddisfazioni alla divisione Veicoli Commerciali di Volkswagen ci sono stati la Turchia (+31,8%, 34.700 mezzi), la Spagna (+17,6% con 10.500 unità), il Regno Unito (+4,7%, ma con 47.300 esemplari) e l'Argentina (+19% a quota 18.500). Al contrario, in Germania che pure vale un quarto dei volumi della Divisione sono stati consegnati 111.100 LCV, il 7,5% in meno rispetto al 2014. Nell'Europa Occidentale la divisione ha immatricolato 284.600 unità, con una flessione del 2,5%. Nella parte orientale del Vecchio Continente la contrazione è stata del 17,3%.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino