OmniAuto.it
Daimler Trucks torna in Iran - Novità

21 gennaio 2016
di E.M.
tag: Novità, Daimler

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Daimler Trucks torna in Iran

Già siglate le lettere d'intenti con la Khodro Diesel e con Mammut Group. Entro il primo trimestre aperta un ufficio a Theran

Con la fine dell'isolamento internazionale dell'Iran, Daimler Trucks ha già sottoscritto le prime lettere d'intenti per tornare ad operare nel paese, dove aveva cominciato ad operare già nel 1953. Ancora prima della fine ufficiale delle sanzioni (mantenute tra il 2010 ed il 2016) il ministro per l'economia e vice cancelliere tedesco Sigmar Gabriel aveva visitato l'Iran aprendo già la strada a possibili collaborazioni tra aziende delle due nazioni.

JOINT-VENTURE PER PRODUZIONE LOCALE
Daimler Trucks, la divisione veicoli industriali di Daimler, ha firmato intese per riprendere la cooperazione con Iran Khodro Diesel (IKD), con la quale aveva già fatto affari per mezzo secolo, e Mammut Group. La IKD è una controllata di Khodro Industrial Group, il più grande costruttore di veicoli industriali della regione e che nel solo Iran ha una quota di mercato che supera il 50%. La lettera d'intenti comprende una joint-venture per la produzione a livello locale di mezzi pensati con la Stella e componenti per il sistema di trazione nonché l'insediamento di una rete di vendita.

RIENTRO NEL CAPITALE DELLA IDEM CO.
In una nota, Daimler ha fatto sapere che nel piano di sviluppo è previsto il ritorno della società tedesca nell'azionariato della IDEM (Iranian Engine Manifacturing Co), la precedente società che fabbricava motori. L'accordo dovrebbe venire esteso anche alla divisione veicoli commerciali, per la quale verrebbe realizzata un'altra joint-venture destinata alla commercializzazione. "La nostra divisione che si occupa di veicoli commerciali – ha spiegato Wolfgang Bernhard, numero uno dei Trucks – gode ancora di un'eccellente reputazioni in Iran e proprio adesso c'è una forte richiesta di modelli professionali, in particolar modo di quelli industriali”.

PARCO DA 200.000 VEICOLI DA RINNOVARE
Secondo le stime del ministero iraniano per l'Industria, le Miniere ed il Commercio nel corso dei prossimi anni dovrà venire rinnovato un parco veicoli attorno alle 200mila unità, 56mila dei quali entro 3-5 anni. Entro il primo trimestre del 2016 Daimler Trucks pianifica l'apertura di un ufficio di rappresentanza nella capitale Theran. Gli strateghi di Stoccarda prevedono anche grandi potenzialità per il brand Mitsubishi FUSO, nel segmento dei veicoli industriali leggeri: un accordo per la commercializzazione dei modelli in Iran è già stato sottoscritto con Mayan, controllata del Mammut Group con sede a Dubai, il maggiore costruttore di telai e distributore del Medio Oriente.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Daimler