OmniAuto.it
Convegno “Politica Europea per la mobilità elettrica” - Eco e ambiente

26 gennaio 2011
di Nicola Minimi
tag: Eco e ambiente

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Convegno “Politica Europea per la mobilità elettrica”

Presentato a Parma il progetto Zero Emission City

Lunedì 24 gennaio, presso il Ridotto del Teatro Regio di Parma, alle ore 14.30, si è svolto il convegno “Politica Europea per la Mobilità Elettrica”.
“Parma ha avviato il progetto pilota, Zero Emission City, a carattere nazionale, interessante anche a livello europeo – ha dichiarato il sindaco Pietro Vignalicon un investimento di 9 milioni di euro si conta di arrivare a 100 auto elettriche entro il 2011, per arrivare a 1000, entro il 2015, con un’infrastruttura di oltre 300 colonnine di ricarica. Le risorse finanziarie saranno utilizzate anche per erogare incentivi all’acquisto di un veicolo elettrico fino a 6 mila euro”.
All’iniziativa hanno aderito diverse case automobilistiche tra cui: Chevrolet, Citroen, Mitsubishi Motors, Nissan, Opel, Renault insieme a Pininfarina, Gruppo Tazzari, Estrima e Ducati Energia come fornitore dell’infrastruttura di ricarica. Al gruppo si uniranno presto anche Iveco, Peugeot e Toyota.
Il progetto Zero Emission City si pone l’obbiettivo di creare un sistema di mobilità elettrica, dove l’energia utilizzata dai mezzi verdi viene generata da fonti alternative, al fine di migliorare la qualità della vita nelle città e incoraggiare lo sviluppo di questo settore.

SITUAZIONE EUROPEA
Durante il convegno è stata “messa a fuoco” anche la situazione sulla mobilità elettrica in Europa. Molti paesi del vecchio continente hanno iniziato un percorso in questa direzione:
- in Inghilterra è stato finanziato un programma di sviluppo elettrico con investimento pari a 230 milioni di sterline, con il quale, dallo scorso 1° aprile 2010, i veicoli elettrici delle imprese sono stati detassati; da quest’anno, inoltre, per chi acquisterà un veicolo elettrico sarà disponibile uno sconto del 25% sul prezzo di listino fino ad un massimo di 5.000 sterline;
- in Germania il governo ha istituito un programma che, congiuntamente alle industrie automobilistiche nazionali, punta alla commercializzazione di oltre un milione di veicoli elettrici entro il 2020;
- la Francia, con un investimento di 250 milioni, si prevede di installare 75.000 colonnine di ricarica sulla rete stradale; verrà, inoltre, incentivato l’acquisto di un veicolo elettrico con un bonus di 5.000 fino a tutto il 2012; entro il 2015 si prevede la realizzazione di un parco veicoli elettrici di almeno 100.000 unità;
- in Spagna sono stati programmati investimenti pubblici pari a 590 milioni, spalmati in due anni, per la creazione, entro il 2014, di un parco di 250.000 veicoli elettrici; sono disponibili, inoltre, incentivi per l’acquisto fino al 20% del prezzo totale, per un massimo di 6.000 euro;
- il “fanalino di coda” è rappresentato dall’Italia dove il mercato dei veicoli elettrici va a rilento, rappresentando solo lo 0,01% del mercato; il potenziale di crescita però non manca, come dimostra una ricerca di InterAutoNews presentata al recente Motor Show di Bologna che prevede possibili incrementi dal 2 al 5%.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino