OmniAuto.it
Daimler non rinnova 350 contratti a termine - Attualità e Mercato

16 dicembre 2015
di E.M.
tag: Attualità e Mercato, Daimler

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Daimler non rinnova 350 contratti a termine

Preoccupazione presso lo stabilimento di Wörth dove vengono prodotti i veicoli industriali Mercedes-Benz

Il più grande stabilimento di assemblaggio di camion del mondo, secondo la definizione di Daimler, non rinnoverà il contratto a 350 lavoratori a termine. La notizia era stata anticipata dalla SWR, l'emittente radiotelevisiva pubblica locale del Baden-Württemberg e della Renania Palatinato, ed è stata confermata da un portavoce del gruppo.

QUASI 12.000 OCCUPATI
A Wörth sono attualmente impiegati 11.700 addetti. Presso il sito vengono prodotti i Mercedes-Benz Actros, Axor, Atego, Antos, Econic, Unimog e Zetros. I contratti scadono a fine anno e non sono stati rinnovati. I lavoratori erano stati ingaggiati per far fronte ai picchi delle domande. Il mancato prolungamento fa naturalmente sorgere diversi dubbi circa l'andamento del mercato dei veicoli industriali per il 2016.

INUTILE RINUNCIA AGLI STRAORDINARI
Il Consiglio di fabbrica teme, secondo quando riporta sempre la SWR, che con questa decisione verrà a mancare la manodopera. Fonti sindacali fanno sapere che i dipendenti dello stabilimento avevano anche offerto (inutilmente) la rinuncia agli straordinari concordati per consentire all'azienda di prolungare i contratti a termine.

500 POSIZIONI “ESTERNALIZZATE”
I 350 lavoratori penalizzati dal provvedimento sono quasi la metà degli 800 con contratti a termine. Gli altri 450 non sembrano avere troppe ragioni per essere ottimisti, perché il loro accordo è stato prolungato, ma di soli due mesi. Daimler dovrà inoltre trovare un'occupazione a 500 dipendenti, poiché le attività che svolgevano finora sono state esternalizzate.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Daimler