OmniAuto.it
Wattway - Galleria Eco e ambiente
L'energia che arriva dalla strada - Galleria Eco e ambiente- Thumb 1 L'energia che arriva dalla strada - Galleria Eco e ambiente- Thumb 2 L'energia che arriva dalla strada - Galleria Eco e ambiente- Thumb 3 L'energia che arriva dalla strada - Galleria Eco e ambiente- Thumb 4 L'energia che arriva dalla strada - Galleria Eco e ambiente- Thumb 5 L'energia che arriva dalla strada - Galleria Eco e ambiente- Thumb 6 L'energia che arriva dalla strada - Galleria Eco e ambiente- Thumb 7 L'energia che arriva dalla strada - Galleria Eco e ambiente- Thumb 8

15 ottobre 2015
di E.M.
tag: Eco e ambiente

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

L'energia che arriva dalla strada

La francese Colas (gruppo Bouygues) avvia la commercializzazione di Wattway, il rivestimento fotovoltaico

La Francia potrebbe "ringraziare" il traffico, così come la Germania i rifiuti impiegati per alimentare i termovalorizzatori. Colas, la divisione che si occupai di lavori stradali del gruppo francese Bouygues, ha lanciato la strada fotovoltaica che produce energia. Si tratta di una soluzione che non consuma ulteriore suolo, ma impiega proficuamente spazi già utilizzati.

CELLULA RETTANGOLARE
Secondo il PDG Hervé Le Bouc solo pavimentando il 2,5% della superficie asfaltata del Paese, verrebbe prodotta una quantità di energia tale da soddisfare il 10% delle esigenze della Francia. Wattway, questo il nome della copertura hi-tech, è un particolare rivestimento composto da cellule fotovoltaiche classiche di forma rettangolare il cui colpo d'occhio ricorda quasi un selciato.

TEST SU UN MILIONE DI TRANSITI
Colas ha sperimentato a lungo la copertura per assicurarsi che sia in grado di resistere a milioni di passaggi. I test sono stati condotti a Chambery e a Grenoble su un ciclo di un milione di transiti, che sarebbero pari a vent'anni di traffico su una arteria normale. E, fa sapere la Società, il rivestimento non ne ha risentito. Oltre che sulle strade, Wattway può venire impiegato anche per rivestire i parcheggi. Il segreto, dice Colas, è nei due brevetti della natura del rivestimento trasparente che protegge i pannelli fotovoltaici.

RICARICA PER LE AUTO ELETTRICHE
La tecnologia è anche sotterranea, perché l'energia viene recuperata attraverso un sistema installato sotto la superficie. Secondo i calcoli di Colas, 15 metri quadrati di Wattway sono in grado di alimentare un semaforo, mentre un chilometro potrebbe illuminare una città di 5mila abitanti. Tra le possibili applicazioni c'è anche quella di fungere da "ricarica" per le colonnine di auto elettriche: 100 metri quadrati dovrebbero assicurare una percorrenza di 100mila chilometri.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino