OmniAuto.it
Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 1 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 2 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 3 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 4 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 5 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 6 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 7 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 8 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 9 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 10 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 11 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 12 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 13 Volkswagen Transporter T6, prime impressioni - Galleria Test- Thumb 14

8 ottobre 2015
di Francesco Stazi
tag: Test, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Volkswagen Transporter T6, prime impressioni

Vintage quanto basta e moderno quanto serve questa la filosofia del nuovo Mid Van di Hannover

Cambiare restando se stessi non è facile, ma è una missione che il Volkswagen Transporter sta portando avanti ormai da sei generazioni. Pur rimanendo legato alle linee che ne hanno fatto la storia, infatti, il T6 è decisamente nuovo. Più confortevole, più economico nella gestione, più potente e con un gamma più ampia. L’impostazione rimane quella classica così come come le volumetrie, ma il comfort in cabina e la rumorosità sono decisamente scesi. Buona anche la spinta dei nuovi motori già pronti per Euro 6 e con consumi abbassati del 15%.

DESIGN NUOVO MA NON TROPPO
Dal punto di vista estetico sono pochi gli interventi soprattutto sul frontale e nel gruppo fari posteriore. In cabina, se possibile, la qualità percepita è ancora più alta, con l’innesto di elementi presi in prestito dal mondo delle auto come il volante multifunzione o il sistema di infotainment.

SILENZIO SI LAVORA
Al volante le prime sensazioni che si percepiscono sono quelle di silenzio e comfort. Non tanto per la posizione di guida, quasi da monovolume, quanto per l’ottimo lavoro che le sospensioni fanno per copiare le asperità anche a veicolo parzialmente carico. Il motore testato da 102 CV è quanto basta per mission cittadine, forte anche della cilindrata di 2.0 l che offre coppia anche ai bassi regimi. Ma la scelta di potenze è comunque ampia e include anche la possibilità di montare l’ottimo cambio automatizzato DSG a doppia frizione.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino