OmniAuto.it
Da luglio pedaggio esteso in Germania - Attualità e Mercato

7 luglio 2015
di E.M.
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Da luglio pedaggio esteso in Germania

I veicoli oltre le 12 tonnellate dovranno pagare il diritto di transito su altri 1.100 chilometri, quasi 15mila in totale

Doveva abbassare l'importo dei pedaggi, perché così le era stato imposto dall'Unione Europea. La Germania però ha deciso che non voleva rinunciare agli introiti garantiti dalla riscossione della tassa sul transito del mezzi pesanti e ha quindi trovato una formula con la quale, in tre mosse, evita la riduzione del gettito legato ai diritti di passaggio.

INVESTIMENTI PER 14 MLD L'ANNO
La prima mossa è l'estensione della rete sulla quale i mezzi pesanti sono tenuti a pagare il pedaggio. Si tratta di circa 1.100 chilometri in più. Dallo scorso primo luglio i veicoli con massa totale a terra oltre le 12 tonnellate sono tenuti a pagare per il transito su 15mila chilometri di strade e autostrade della Germania. Grazie alle entrate legate alla cosiddetta Lkw-Maut, gli investimenti annuali nelle infrastrutture dovrebbero aumentare del 40% e raggiungere la rispettabile cifra di 14 miliardi di euro l'anno.

DA OTTOBRE PAGHERANNO ANCHE MEZZI DALLE 7,5 T
La seconda mossa riguarda l'abbassamento della soglia minima per il pagamento. Dall'ottobre di quest'anno saranno chiamati alla cassa anche i conducenti dei veicoli professionali con peso superiore alle 7,5 tonnellate. Una novità significativa che amplia notevolmente la platea di chi deve versare il tributo, i cui controlli sono affidati a un sistema di telerilevamento per il quale esiste un contenzioso miliardario tra il governo federale e le società che lo gestiscono (Toll Collect). La pubblica amministrazione pretende 7 miliardi di euro a causa della ritardata entrata in funzione del pedaggio: nel 2005 anziché nel 2003 come previsto. In 10 anni il gettito è stato di 40 miliardi di euro

NEL 2018 PEDAGGIO SU TUTTE LE STRADE FEDERALI
La terza mossa riguarda l'applicazione del pedaggio a tutte le strade federali che scatterà dal 2018. Non è quindi escluso che possano venire introdotte modifiche al dispositivo, anche perché sarà necessario anche un adeguamento dei sistemi di controllo. Il pedaggio per i mezzi pesanti è in vigore dal gennaio del 2005 sulle autostrade (circa 12mila chilometri). Dall'agosto del 2012 era già stato esteso ad altri 1.200 chilometri di arterie assimilabili alle autostrade.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino