OmniAuto.it
Nissan e-NV200, pane a emissioni zero - Eco e ambiente

5 maggio 2015
di E.M.
tag: Eco e ambiente, Nissan

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Nissan e-NV200, pane a emissioni zero

Tre commerciali giapponesi elettrici per un mastro fornaio tedesco che ha rivoluzionato la propria azienda per non inquinare

Non a chilometri zero, ma a emissioni zero. Grazie anche alla flotta elettrica di Nissan e-NV200, il panificatore tedesco Roland Schüren produce e recapita spaccate e baguette senza inquinare. Ogni giorno engono consegnati 10mila panini, distribuiti silenziosamente sui tre veicoli del Costruttore giapponese, accreditati di un'autonomia attorno ai 170 chilometri. La società "Ihr Bäcker Schüren" (il vostro panettiere Schüren) è una realtà che impiega 200 persone in 18 filiali.

IMPIANTO A ENERGIE RINNOVABILI
La svolta "verde" dell'imprenditore, mastro fornaio con una laurea in economia aziendale, era cominciata già nel 2010 con la conversione aziendale per ridurre le emissioni di CO2 del 91% e risparmiare fino al 50% sui costi energetici. Lo stabilimento era stato ristrutturato per soddisfare i criteri degli edifici con energia in surplus (plus-energy) e attualmente, in seguito all’installazione dei pannelli solari sul tetto, il panificio funziona con la sola energia rinnovabile.

INTERESSE DEI CLIENTI PER LA GAMMA A ZERO EMISSIONI
La flotta di Nissan e-NV200 si inserisce nell'ampliamento del progetto di ecosostenibilità aziendale: "i tre veicoli commerciali 100% elettrici si integrano alla perfezione nel nostro approccio", ha dichiarato Schüren. Che ha aggiunto: "L'elettricità prodotta in eccedenza e non utilizzata nel panificio può essere impiegata per alimentare le stazioni di ricarica dei nostri veicoli elettrici. Le vetture hanno inoltre suscitato la curiosità dei clienti: i passanti attraversano la strada per vedere da vicino i veicoli e i punti di ricarica". Presso la sede, l'imprenditore ha installato tre stazioni per il rifornimento rapido CHAdeMo.

ELETTRICITA' DAI VEICOLI COMMERCIALI
Non solo. Poiché il panificio punta a lavorare senza emettere CO2, grazie alla tecnologia di ricarica bidirezionale unica nel suo genere, il pioniere del "green bread", punta all'accumulazione dell'elettricità di notte utilizzando le batterie del veicolo. "L'energia potrà essere immediatamente disponibile di giorno per far fronte ai picchi di domanda del panificio". Significa, come ha già immaginato anche Toyota, che i veicoli elettrici possono offrire una fonte di energia sostenibile garantendo allo stesso tempo un trasporto interamente a zero emissioni. Schüren ha aderito al programma Nissan e4Business per le piccole e medie imprese in tutta Europa. Il programma di accompagnamento ha come obiettivo quello "massimizzare il loro potenziale e ridurre al minimo i costi, promuovendo i vantaggi della conversione delle flotte di veicoli e di modelli business all'alimentazione 100% elettrica".

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino