OmniAuto.it
Mercato, veicoli professionali +20,7 in marzo - Attualità e Mercato

28 aprile 2015
di E.M.
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Mercato, veicoli professionali +20,7 in marzo

Terzo mese di crescita consecutiva per il mercato in Europa: è l'aumento più significativo da dicembre 2013

ACEA, l'associazione dei costruttori che opera nel Vecchio Continente, ha contabilizzato, nel terzo mese dell'anno un ampliamento dei volumi del 20,7%: si tratta del più significativo aumento percentuale dal dicembre del 2013. Le immatricolazioni sono state poco meno di 224mila. Fra i grandi mercati, tuttavia, solo quello della Spagna e del Regno Unito sono andati meglio rispetto alla media: +67% e 25,6%. Invece, Germania (+12,31%), Francia (+11,1%) e Italia (+10,2%) sono cresciuti la metà dell'Europa.

MEZZO MILIONE DI CONSEGNE DA INIZIO ANNO
Il primo trimestre è stato archiviato con oltre mezzo milioni di veicoli consegnati, 502.210 per la precisione, vale a a dire il 13,3% in più rispetto al 2014. Tra gennaio e marzo, è cambiato anche il peso dei diversi mercati. Il Regno Unito ha scavalcato la Francia ed è diventato il più importante con oltre 109.000 unità vendute (102.000): il primo è cresciuto è del 24,2%, la seconda ha ceduto lo 0,5%. Poi ci sono la Germania (+7,1%) e quindi la Spagna (+42,3%) che con 41mila consegne si è lasciata alle spalle l'Italia (+7%) con 34mila.

LCV, ITALIA CRESCE IN MARZO, MA UN TERZO DELLA MEDIA
I veicoli commerciali leggeri consegnati in marzo in Europa sono stati 189.319, vale a dire il 20,5% in più rispetto allo stesso mese del 2014. Il mercato numericamente più importante è stato quello del Regno Unito (61.894, +20,5%), seguito da Francia (36.744, +10,6%), Germania (22.084, +19%),
Spagna (15.791, +69,8%: il più alto tasso di espansione mensile dell'UE) e Italia (11mila, +6,1%).

REGNO UNITO DIVENTA PRIMO MERCATO
Nel trimestre, i professionali fino a 3,5 tonnellate hanno inciso sulle vendite totale per quasi l'83,5% a quota 419.142 esemplari. Il Regno Unito da solo vale oltre il 23% dell'intero mercato europeo con quasi 98mila immatricolazioni. Il comparto dei commerciali leggeri è salito del 13,6%. La crescita percentuale più significativa è stata quella della Grecia, +74,6%, seguita dall'Irlanda (+59,9%). La Francia, secondo mercato con 90.950 unità vendute, ha guadagnato appena lo 0,4%, la Germania (53.076) il 10,5%, la Spagna il 44,5% (35.706), e l'Italia del 6,1% (29.850). Solo tre mercati hanno chiuso il periodo con un saldo negativo: Croazia (-12,1%), Lettonia (-11%) e Slovenia (-15,3).

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino