OmniAuto.it
iBullit - Galleria Eco e ambiente
iBullet il van a pedali - Galleria Eco e ambiente- Thumb 1 iBullet il van a pedali - Galleria Eco e ambiente- Thumb 2 iBullet il van a pedali - Galleria Eco e ambiente- Thumb 3 iBullet il van a pedali - Galleria Eco e ambiente- Thumb 4 iBullet il van a pedali - Galleria Eco e ambiente- Thumb 5 iBullet il van a pedali - Galleria Eco e ambiente- Thumb 6 iBullet il van a pedali - Galleria Eco e ambiente- Thumb 7 iBullet il van a pedali - Galleria Eco e ambiente- Thumb 8

16 febbraio 2015
di Redazione
tag: Eco e ambiente

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (1)

iBullet il van a pedali

Il cargo più ecologico del mondo viene dalla Germania, pedalata assistita e pannelli solari

Per tenersi in forma consegnando, per rispettare l'ambiente lavorando e, perché no, per contenere i costi pedalando. In Germania si sono inventati iBullit, una bicicargo a pedalata assistita, disponibile anche con pannelli solari, con cui la spesa per 100 chilometri è di 0,15 euro, anche il TCO (Total Cost of Ownership) è terribilmente competitivo: il prezzo d'acquisto arriva a circa 4.200 euro (4.500 per la versione a pannelli solari) e include già l'allestimento e poi ci sono almeno 255 euro l'anno di spese di gestione e una ventina per il "pieno".

FINO A 100 CHILI DI PORTATA
Il cargo a due ruote ha una portata di 100 chilogrammi (250 litri di capacità). Sono disponibili un box vano standard (78x48x47) o uno maxi 878x68x53). L'autonomia dipende dalle batterie, una volta mobili (la produzione di iBullit è cominciata nel 2011), ma adesso fisse per offrire maggiori garanzie: c'è l'opzione da 17 Ampère e quella da 32. Con la prima, in base al peso del carico, di chi guida e del percorso, si arriva anche a 70 chilometri, con la seconda si possono superare i 100. Per una ricarica all'80% servono tre ore.

VENTICINQUE KM/H DI VELOCITÀ
Il peso di iBullit è di 40 chilogrammi "a vuoto" e sale a circa 55 con il box. Gli "autisti" non necessitano di patente, né serve una specifica assicurazione sul veicolo, anche se precauzionalmente vale la pena di sottoscrivere una polizza. La velocità massima in modalità elettrica è di 25 km/h (con un allestimento particolare si arriva a 32, ma senza omologazione per le strade pubbliche) grazie alla spinta che l'unità garantisce ala ruote anteriore.

UNA START-UP TUTTA TEDESCA
La società che produce iBullit ha sede a Berlino e si chiama Urban e MSC Gmbh, una start-up innovativa che ha sviluppato il progetto a partire dal 2008. Attualmente sono impiegate 4 persone e Benjamin Georg è il responsabile delle operazioni: "Siamo dei pionieri", dice. Finora la società ha prodotto duecento esemplari: "Siamo pronti anche per l'export", precisa. In Italia non è ancora stato commercializzato alcun iBullit: "Ma riesco molto ad immaginarmi un impiego nei centri storici delle vostre città – aggiunge – la nostra bicicargo è silenziosa, non inquina e arriva dovunque". Il commerciale a due ruote è garantito due anni (uno per la batteria).

ALTERNATIVO ALL'AUTO NEL 60/70% DELLE CONSEGNE
Per le consegne in ambiente cittadino, sembra la soluzione ideale: nessun problema di permessi o autorizzazione e ancora meno problemi di parcheggio. Georg ricorda che il 60/70% dei trasporti che si fanno in auto, sono possibili con iBullit. Tra i vantaggi delle consegne a due ruote, a Berlino c'è l'affidabilità: "I corrieri, che sono i nostri principali clienti, sono molto più puntuali", conclude. Grazie alla pedalata assistita, molti di quelli che hanno preferito il manubrio al volante, adesso riescono a immaginarsi un futuro in sella. E i risparmi sui costi di gestione per le aziende sono notevoli.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino