OmniAuto.it
Mercato, i professonali frenano a dicembre - Attualità e Mercato

28 gennaio 2015
di Redazione
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Mercato, i professonali frenano a dicembre

L'ultimo mese dell'anno archivia un leggero calo complessivo, ancora bene i leggeri e il 2014 in generale

In Europa, l'ultimo mese del 2014 dei veicoli professionali è stato archiviato con una contrazione del mercato del 2,5%, a quota 166.742 nuove immatricolazioni. Il risultato è appesantito dalla riduzione degli ordini dei veicoli industriali e da quello dei bus mentre gli LCV hanno proseguito il trend di crescita. In Italia, il trend è stato analogo a quello del Vecchio Continente: -2,8% in dicembre. Regno Unito (-9,2%) e Germania (-5,2%) sono andate peggio, mentre la Francia (primo mercato europeo del segmento) è andata in controtendenza (+1,5%).

NEL 2014 VENDUTI QUASI 1,85 MILIONI, +7,6%
Il consuntivo annuale è positivo a livello europeo e anche nazionale: le crescite sono state rispettivamente del 7,6% e del 13,9%. Fra i grandi mercati solo la Spagna ha fatto meglio: +31,6%. In Italia nel 2014 sono stati immatricolati complessivamente 132.349 veicoli professionali contro i 116.166 del 2013. In Europa ne sono stati venduti 1.849.077. La Francia ha archiviato l'anno all'insegna della stabilità (-0,4%), unico grande mercato in calo perché anche nel Regno Unito (+10,8%) e in Germania (+4,8%) i volumi sono aumentati.

SEMPRE POSITIVI GLI LCV, CRESCITE RECORD NEL MESE IN GRECIA
Le nuove registrazioni di veicoli commerciali leggeri (fino a 3,5 tonnellate) nel dicembre 2014 sono state 141.064, quasi 8.000 in più rispetto allo stesso mese del 2013 con una crescita del 14,4%. Le vendite sono state particolarmente sostenute in Spagna (+37,9%), nel Regno Unito (+26,6%), Germania (+15%) e Francia (+7,2%), anche se vere e proprie impennate sono state contabilizzate in Grecia (oltre il 196% in più) ed in Irlanda (+130%). In Italia le immatricolazioni sono state 11.300, "solo" il 3,2% in più rispetto a dicembre 2013.

NUOVE REGISTRAZIONI DI COMMERCIALI LEGGERI A +11,3%
Il bilancio annuale è positivo, anche se inferiore a quello di dicembre in termini di crescita percentuale: +11,3% a quota 1.535.125 unità (1.379.841 nei dodici mesi del 2013). La "riscossa" è stata guidata ancora dalla Spagna (+33,2%), il quarto mercato del Vecchio Continente ormai a sole 4.000 unità da quello italiano (terzo, +16,4%): 113.863 contro 117.709. Crescite percentuali significative, anche se con numeri contenuti, per Portogallo (+43,8%), Irlanda (+51,2%) e Grecia (+41,5%). Ma il 75% dei volumi si registra in soli 5 paesi: oltre a Italia e Spagna, Regno Unito (+18,7%), Germania (+7,3%) e Francia (+1,5%). Gli LCV incidono sul mercato totale dei mezzi da lavoro per l'83%.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino