OmniAuto.it
Volkswagen LCV, 2014 ancora in crescita - Attualità e Mercato

27 gennaio 2015
di Redazione
tag: Attualità e Mercato, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Volkswagen LCV, 2014 ancora in crescita

Secondo i dati l'Europa Occidentale e il Transporter hanno sostenuto del vendite nello scorso anno

"Eccellenti risultati ed eccellente lavoro di squadra". Con queste parole Eckhard Scholz, numero uno del Board of Management della divisione veicoli commerciali di Volkswagen, ha commentato le 444.900 unità consegnate. Rispetto al 2014, quando il colosso di Wolfsburg aveva venduto 436.000 LCV, la crescita è del 2%. Particolarmente significativo l'aumento dei volumi nell'Europa Occidentale, che vale quasi i due terzi del totale per Volkswagen. Con 292.000 immatricolazioni l'incremento è stato del 6,5%.

CRAFTER, IL COMMERCIALE CRESCIUTO DI PIÙ
"Vogliamo ringraziare i nostri clienti per la fiducia che hanno riposto in noi" – ha aggiunto Scholz – Intendiamo continuare con successo quest'anno con i nostri nuovi modelli". Il best seller dei commerciali di Volkswagen è Transporter, consegnato in 168.600 unità, 12.500 in più rispetto al 2013 (+7,9%). La grande richiesta aveva costretto i vertici del gruppo ad aggiungere turni di lavoro nel corso dell'estate. Caddy, il furgone del quale è atteso il debutto della nuova versione, è stato venduto in quasi 149.000 esemplari (+1,6%) e la capacità produttiva è stata spinta al massimo. Il modello che, almeno in termini di crescita, ha riservato la maggiori soddisfazioni a Volkswagen è stato Crafter, che è stato commercializzato in 49.200 unità, oltre 5.000 in più rispetto al 2013 con un aumento dell'11,6% in termini di volumi.

"DELUSIONE" SUD AMERICA E AMAROK
In forte calo le consegne di Amarok: -12,2% a quota 78.100 contro le 89.000 del 2013. Volkswagen spiega che la contrazione è dovuta principalmente alla crisi economica del Sud America, dove si è concentrato il “crollo” della divisione dei veicoli commerciali. Il consuntivo è di una flessione complessiva del 46,5% a 40.900 unità (l'esercizio precedente le vendite aveva raggiunto quota 76.500). Sul dato negativo a inciso la fine della produzione in Brasile di T2 (1.700 immatricolazioni contro 26.400).

VOLUMI IN AUMENTO NELL'ASIA-PACIFICO
Volkswagen si consola con l'aumento delle vendite nell'importante e redditizio mercato dell'Europa Occidentale con T5, Caddy, Amarok e Crafter: un segnale importante in vista dei lanci dei nuovi modelli. Dal punto di vista percentuale, la crescita maggiore è quella della Spagna (+32,5%), ma la doppia cifra di mercati pesanti come quelli del Regno Unito (+11,8%) e Francia (+10,3%) è decisamente “pesante”. E tuttavia, oltre al Brasile, in casa VW destano preoccupazioni le situazioni di Russia (soprattutto per ragioni politiche) e Argentina (ragioni economiche). In Africa le consegne sono calate dell'1,7% (19.800) e in Medio Oriente sono aumentate della stessa percentuale (27.400). Nella regione dell'Asia-Pacifico l'incremento è stato sensibile: +12,7% a quota 22.700.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino