OmniAuto.it
Mercedes Sprinter prodotto in USA - Attualità e Mercato

10 novembre 2014
di Redazione
tag: Attualità e Mercato, Mercedes-Benz

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Mercedes Sprinter prodotto in USA

La Casa di Stoccarda sposterà oltreoceano una parte dell'assemblaggio del large van

Che sia una decisione maturata dal fatto che, dal 2016, il large van della Stella dovrà bastare a se stesso visto che non verrà più fornito a Volkswagen, è solo una ipotesi, la certezza è che la nuova generazione di Mercedes-Benz Sprinter verrà prodotta anche Oltreoceano, tra Stati Uniti, Messico e Canada. Daimler ha ufficializzato la decisione che, soprattutto gli addetti dello stabilimento di Düsseldorf, in Germania, temevano. Perché, secondo i sindacati, potrebbe comportare la perdita fino a 1.800 posti di lavoro.


SCIOPERI IN FABBRICA
Nelle ultime settimane i lavoratori, 6.500 addetti, avevano anche incrociato le braccia, ma Daimler ha tirato dritto. Anche perché il colosso di Stoccarda ha annunciato di voler investire 450 milioni di euro sui due stabilimenti tedeschi dove attualmente viene prodotto il commerciale leggero (l'altro è Ludwigsfelde, 2.000 occupati), due terzi dei quali proprio nel sito della capitale del Nord Reno Westfalia, il Land più popoloso della Germania.

“CONTANO POSTI DI LAVORO, NON INVESTIMENTI”
I vertici di Daimler hanno garantito di volerne fare un centro specializzato a livello mondiale, una formula che non tranquillizza i lavoratori: "Gli investimenti da soli non bastano – ha spiegato al quotidiano economico finanziario Handelsblatt, Knut Giesler, responsabile della potente sigla IG-Metal del Land – A noi interessa ogni posto di lavoro". Negli anni scorsi i lavoratori hanno dovuto accettare la parziale delocalizzazione in Argentina, Cina e Russia.


ASSEMBLAGGIO A CHARLESTON
Gli Stati Uniti sono attualmente il secondo mercato di Sprinter: solo nel 2013 ne sono state vendute 23.000 unità. La produzione in area Nafta si rende indispensabile per ottimizzare i costi. Già oggi, per evitare il dazio del 25%, gli Sprinter "tedeschi" vengono imbarcati e rimontati nella Carolina del Sud, nel sito di Charleston. Una procedura antieconomica per il costruttore. Ma i lavoratori tedeschi temono per l'occupazione nei prossimi anni.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino