OmniAuto.it
Incentivi 2014, si parte - Attualità e Mercato

6 maggio 2014
di Francesco Stazi
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (1)

Incentivi 2014, si parte

Oggi è il primo giorno utile per poter acquistare un veicolo commerciale con il contributo statale

Partono oggi gli incentivi statali destinati all’acquisto di veicoli a basse emissioni. Il contributo è trasversale e riguarda sia i veicoli pubblici, sia privati, di tutte le categorie (auto, veicoli commerciali, motocicli, ciclomotori e quadricicli) a basse emissioni complessive, cioè quelli che utilizzano in modalità esclusiva o doppia, combustibili alternativi, biocombustibili, metano, biometano, GPL, energia elettrica.

CONTANO LE EMISSIONI
Non viene privilegiata alcun tipo di trazione, ma la discriminate è rappresentata dalle emissioni di anidride carbonica, infatti, per quanto riguarda la categoria dei veicoli professionali, cioè utilizzati esclusivamente come beni strumentali, possono usufruire dei contributi i veicoli che producono emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km. Per questi lo Stato ha destinato il 50% del monte totale contributi.

OBBLIGO DI ROTTAMAZIONE
Per il 2014 il totale dei contributi statali è di 63,4 milioni di euro, di questi il 50% è riservato a veicoli professionali.
Per poter accedere alle risorse i professionisti dovranno contestualmente rottamare un veicolo obsoleto di almeno dieci annI e che sia posseduto da almeno 12 mesi o intestato all’utilizzatore, in caso di leasing del nuovo, sempre per un periodo minimo di un anno.

QUANTO SI RISPARMIA
Anche il contributo che viene erogato, al netto delle imposte è proporzionale al grado di emissioni e comunque non può comunque superare il 20% del prezzo totale del veicolo.
In particolare:
5.000 euro per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km (elettrici)
4.000 euro per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km
2.000 euro per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino