OmniAuto.it
convegno-di-fare-ambiente-per-la-mobilit-sostenibile - Galleria Eco e ambiente
Convegno di Fare Ambiente per la Mobilità Sostenibile  - Galleria Eco e ambiente- Thumb 1 Convegno di Fare Ambiente per la Mobilità Sostenibile  - Galleria Eco e ambiente- Thumb 2 Convegno di Fare Ambiente per la Mobilità Sostenibile  - Galleria Eco e ambiente- Thumb 3

11 ottobre 2010
di Nicola Minimi
tag: Eco e ambiente, Renault

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Convegno di Fare Ambiente per la Mobilità Sostenibile

La proposta di legge dell’On. Ghiglia in favore della mobilità elettrica

Presso la Sala Della Mercede di Palazzo Marini (Camera dei Deputati), martedì 5 ottobre, si è tenuto il convegno del movimento ecologista europeo, Fare Ambiente: “Mobilità Sostenibile: Vantaggi e prospettive dell'elettrico in Italia”.
In questa sede l’onorevole Agostino Ghiglia (Capogruppo PDL Commissione Ambiente della Camera dei Deputati) ha presentato ufficialmente la proposta di legge depositata nelle settimane scorse in favore della mobilità elettrica.
La proposta, già sottoscritta da 170 parlamentari, prevede di supportare lo sviluppo della mobilità a zero emissioni in Italia mediante un programma di interventi strutturati, fra i quali:
- incentivo di € 5.000,00 all’acquisto di veicoli elettrici (bonus a decrescere negli anni parallelamente alla progressiva affermazione del mercato);
- finanziamento del 50% dei costi d’infrastruttura delle amministrazioni locali;
- vantaggi fiscali per l’acquisto di veicoli elettrici (sia per clienti privati che per le società) e per l’installazione di infrastrutture di ricarica;
- studio di tariffe vantaggiose dell’energia utilizzata per la ricarica;
- obbligo per i nuovi edifici e gli edifici in ristrutturazione di dotarsi di infrastrutture di ricarica;
- incentivi per l’installazione di infrastrutture di ricarica negli edifici già esistenti sostegno alla ricerca.

RENAULT PRESENTE AL CONVEGNO
Al convegno era presente anche Jacques Bousquet, Presidente di Renault Italia, che ha così commentato: “La proposta di legge dell’On. Ghiglia è una proposta fondamentale per dare avvio a un programma strutturato per lo sviluppo della mobilità a zero emissioni anche in Italia […] Gli obiettivi di riduzione dell’inquinamento e di miglioramento della qualità di vita nelle aree urbane passano necessariamente attraverso una diffusione di massa dei veicoli a zero emissioni. Obiettivi che possono essere realizzati soltanto con il contributo di tutti i soggetti coinvolti (governo, enti locali, produttori, fornitori e distributori energetici) nel porre in atto le condizioni necessarie quali capillari reti di ricarica, sensibilizzazione ed incentivazione del pubblico ad una mobilità a zero emissioni”

Ricordiamo che Renault è il costruttore automobilistico che, primo tra i grandi produttori, ha avviato un programma industriale orientato allo sviluppo e alla commercializzazione di massa di veicoli elettrici. Parallelamente, la Losanga sta lavorando su 3 complementari modalità di ricarica:
- ricarica standard presso il proprio domicilio o ad una colonnina di ricarica pubblica in un tempo tra 6 e 8 ore (3,5 per Twizy) a seconda della potenza disponibile e del tipo di veicolo;
- ricarica rapida in 30 minuti su una delle colonnine di ricarica specifiche installate sul suolo pubblico;
- sistema Quickdrop, ricarica in soli 3 minuti in apposite stazioni automatiche di sostituzione della batteria.

Renault poggia il proprio obiettivo di sviluppo di massa della mobilità elettrica a zero emissioni su una rete di partnership con governi, amministrazioni locali e società energetiche, che hanno tutti un ruolo determinante nel creare le condizioni strutturali, economiche ed operative di sviluppo dei veicoli elettrici.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino