OmniAuto.it
Disagi, i camionisti non sono responsabili - Attualità e Mercato

9 dicembre 2013
di Francesco Stazi
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Disagi, i camionisti non sono responsabili

Da fermo dei TIR a protesta sociale, le ragioni degli autotrasportatori vanno in secondo piano

Tafferugli, disagi, manifestazioni qualche blocco del traffico, ma gli autotrasportatori non c’entrano nulla. Almeno stando alle note delle due principali associazioni di categoria che si fronteggiano. Da un lato Paolo Uggè Presidente di Unatras e Fai-conftrasporto, contrario al fermo e firmatario del protocollo d’intesa col governo (insieme con Anita), dall’altro Maurizio Longo di TrasportoUnito, irriducibile della protesta. In entrambi i casi, però, per motivi diversi, vengono prese le distanze da quanto accade per le strade e sulle piazze in queste ore.

UNTRAS, IL FERMO NON C’E’
“Innanzitutto dobbiamo constatare che il fermo dell’autotrasporto non è in atto. Basta verificare come sulle autostrade il traffico commerciale si svolga regolarmente come ogni giornata.

La protesta dei forconi, agricoltori, artigiani e altri, sta invece determinando, in qualche zona, dei disagi per le iniziative che assumono. Quello che avevamo previsto si sta avverando le richieste eterogenee che avanzano i movimenti dei protestatari hanno fatto passare in secondo o terzo ordine le vere istanze del trasporto delle quali si era fatto portatore Trasporto Unito”. Così Paolo Uggè, in una nota pubblicata sul sito internet di Conftrasporto. Il Segretario rilancia poi un invito al dialogo con il suo collega di TrasportoUnito.

TRASPORTOUNITO, MANIFESTAZIONI PACIFICHE
“I punti regolarmente autorizzati continuano l'attività, nel rispetto delle regole  evitando blocchi e distribuendo solamente volantini,  evidenziando da quale parte sono le vere motivazioni che spingono la categoria a non accettare gli accordi proposti dal Governo, e ritenuti soddisfacienti da alcuni  attori del modo dell'autotrasporto che hanno revocato il fermo unitario  lasciandoci soli. Si evidenzia la scarsa circolazione di mezzi pesanti, in quanto fermi nei piazzali per evitare ingorghi nei punti di volantinaggio, in osservanza delle prescrizioni delle Prefetture e Questure. Tutto si sta svolgendo con serenità e la massima collaborazione delle forze dell'ordine, che ringraziamo”. Questo quanto dichiarato, da Maurizio Longo.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino