OmniAuto.it
Mercato, il 2013 si apre con un nuovo calo - Attualità e Mercato

18 febbraio 2013
di Francesco Stazi
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (1)

Mercato, il 2013 si apre con un nuovo calo

Brutte notizie dal primo mese del nuovo anno, il mercato dei commerciali registra un -26%

Parte male, purtroppo, il 2013 dei veicoli commerciali, dopo la flessione del 17,6% del mercato delle autovetture, gli autocarri con peso totale a terra fino a 3,5 t a gennaio, secondo le stime elaborate dal Centro Studi UNRAE hanno registrato 8.123 immatricolazioni, un calo del 26% sul già basso livello del 2012, di 10.969 unità. In pratica in soli due anni si è letteralmente dimezzato il volume di mercato e gennaio ha evidenziato, così, la diciassettesima flessione consecutiva del settore degli autocarri.

LA PREOCCUPAZIONE DI VALENTE
“Il mercato di gennaio – afferma Romano Valente, Direttore Generale dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere in Italia – oltre a soffrire delle più volte segnalate difficoltà di accesso al credito per le imprese e dello stato di recessione della nostra economia, sconta anche una ridotta disponibilità finanziaria da parte delle aziende che hanno dovuto affrontare il pagamento dell’IMU a dicembre”.

LA SPERANZA NEL NUOVO ESECUTIVO
Valente prosegue il suo intervento augurandosi che il mercato possa almeno tendere a confermare il livello del 2012, come era nelle previsioni di fine anno, e che il nuovo Esecutivo possa riprendere nella considerazione dovuta un settore che storicamente è uno dei primi sensori della ripartenza dell’economia.

SOLO LE CASE A GESTIRE LA CRISI
“In assenza di attenzione, infatti – conclude Valenteil mantenimento dei volumi sarà affidato solo all’impegno delle Case automobilistiche nella commercializzazione di importanti nuovi modelli e nella gestione della scadenza della deroga per i veicoli allestiti rispondenti alla Direttiva Euro 4”.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino