OmniAuto.it
A Roma scattano gli eco-incentivi - Eco e ambiente

15 gennaio 2013
di Francesco Stazi
tag: Eco e ambiente

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

A Roma scattano gli eco-incentivi

Da ieri 14 gennaio è possibile accdere ai contributi per acquistare un van a basso impatto ambientale

Buone notizie per chi lavora a Roma e ha deciso di cambiare il suo veicolo commerciale, magari con uno a basso impatto ambientale. Da ieri 14 gennaio è, infatti, possibile accedere agli eco-incentivi per il Trasporto merci stanziati da Roma Capitale che corrispondono a 2.513.300,14 euro così suddiviso:



- 1.000.000,00 per l’acquisto di autoveicoli alimentati a metano

- 600.000,00 per l’acquisto di autoveicoli alimentati a Gpl

- 400.000,00 per l’acquisto di autoveicoli con motore Diesel Euro5

- 513.300,00 per l’acquisto di autoveicoli ad alimentazione elettrica/ibrida.

L’incentivo, variabile per limite di MTT e alimentazione, accordabile per l’acquisto di ogni singolo veicolo, oscilla dai 3.000 ai 12.000 euro per un veicolo elettrico/ibrido, dai 1.000 ai 6.500 euro per un veicolo a metano, dai 750 ai 3.500 euro per un veicolo GPL e dai 500 ai 2.500 euro per un veicolo Diesel Euro5.
 
INFO ALL’AGENZIA PER LA MOBILITÀ
Le richieste possono essere presentate all’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità (www.agenziamobilita.roma.it), che, per conto di Roma Capitale, gestisce e controlla le procedure, e riguardano un contributo all’acquisto di un veicolo per il trasporto merci elettrico, ibrido, a metano o Gpl, non superiore a 6,5 tonnellate, a fronte della rottamazione di un veicolo Euro2 o Euro3 utilizzato per il trasporto merci o per le attività di costruzione, riparazione, manutenzione e servizi di pulizia, già titolare di un permesso annuale di accesso alla ZTL.


PERMESSO ZTL VALIDO
Il contrassegno ZTL dovrà risultare valido alla data del 21 settembre 2012 per gli autoveicoli con normativa antinquinamento Euro2 o alla data di richiesta del contributo per gli autoveicoli con normativa antinquinamento Euro3. 
Le richieste potranno essere presentate esclusivamente da concessionari e filiali di società costruttrici e distributrici di veicoli, rappresentati anche dalle associazioni Anfia, Federauto e Unrae.  


Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino