OmniAuto.it
guide e servizi

Capacità di carico

Stabilità la grandezza e la quantità di quello che dobbiamo trasportare possiamo passare al peso. Quella che viene definita come capacità di carico. Questa grandezza è la differenza tra la tara del veicolo, cioè il suo peso a vuoto, e la massa totale ammessa, cioè il peso massimo “legale” che può avere il veicolo a pieno carico. Per questo motivo la capacità di carico non sempre va di pari passo con la grandezza del furgone. Proprio per effetto della tara, spesso, i furgoni più grandi come dimensioni hanno, in proporzione, una capacità di carico inferiore a mezzi più piccoli. In questo ci vengono in aiuto le schede tecniche e i listini dei veicoli. D’altro canto non sempre a grandi volumi di carico corrispondono grandi pesi e viceversa. Prendiamo sempre l’esempio dei materassi molto grandi, ma molto leggeri, rispetto, ad esempio, a un bancale di bottiglie d’acqua o a delle cassette piene di componenti meccanici.

Al peso della merce trasportata si lega necessariamente anche la scelta della motorizzazione. Più peso portiamo sul nostro furgone più avremo bisogno di un motore in grado di sopportare lo sforzo. In generale, per un trasporto commerciale medio, un range di potenza tra i 90 e 120 CV copre mediamente tutte le esigenze di trasporto, ma nel caso i pesi fossero costantemente al limite massimo delle 3,5 tonnellate, ci si deve orientare su potenze più alte come 130 o addirittura 150 o più CV. In ogni caso bisogna orientarsi sempre su una motorizzazione a gasolio (Diesel), che offre una maggior coppia ai bassi regimi e una maggiore economia nei consumi oltre che a un costo inferiore del carburante.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino