OmniAuto.it
guide e servizi

Omologazione dei veicoli commerciali

In generale, i veicoli a motore progettati e costruiti per il trasporto di merci aventi almeno quattro ruote e massa non superiore a 3,5 tonnellate, nella classificazione internazionale, rientrano nella categoria di omologazione N1; i veicoli a motore destinati al trasporto persone, con al massimo nove posti, compreso quello del conducente, invece, rientrano nella categoria M1. L’omologazione è di esclusiva competenza del Costruttore e dipende dalla conformità alle pertinenti disposizioni amministrative e alle prescrizioni tecniche in materia di sicurezza, consumi ed emissioni inquinanti secondo la Direttiva europea 2007/46/CE recepita con Decreto del ministero delle Infrastrutture e Trasporti del 28 aprile 2008. Il numero o codice di omologazione caratterizza ogni tipo di veicolo e individua univocamente i dati tecnici (tipo di motore, tipo di carrozzeria, numero di posti, dimensioni caratteristiche, ecc.). Uno stesso modello di veicolo può essere omologato dal Costruttore in più categorie, in modo che sia possibile, poi, immatricolarlo a seconda delle esigenze, come autoveicolo o come autovettura. Per l’omologazione N1, tra l’altro, non è più necessaria la divisione tra abitacolo e vano di carico attraverso paratie metalliche o griglie, la Direttiva europea 2007/46/CE, infatti, ha abolito quest’obbligo, dando il via libera alle Case su qualunque tipologia di veicolo, non solo i furgoni, ma anche berline e monovolume, ad esempio.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino